Risorse IIPR

Chiara Angiolari
Adriana De Francisci
Le ferite della genitorialità e la genitorialità divisa: intrecci relazionali e percorsi di cura

La nuova casistica che perviene all’IIPR di coppie ad alta conflittualità, evidenzia una particolare criticità nella formazione dell’alleanza terapeutica e nell’attivazione della co-genitorialità.

Claudia Agostino
Dipendenze patologiche

La dipendenza da sostanze/alcol e le dipendenze comportamentali sono patologie con un importante impatto socio-sanitario. (www.salute.gov.it). I disturbi da dipendenza , per le loro caratteristiche, sono un campo di applicazione di modelli di trattamento che integrano una cornice bio-psico-sociale con l’approccio motivazionale.

Domenica Raffaella Dauccio
Psicologia e sicurezza stradale

Psicologia e sicurezza stradale: strutturazione e attuazione di progetti di prevenzione e sensibilizzazione in ambito di sicurezza stradale; presa in carico di soggetti sottoposti a sostituzione di pena; sostegno psicologico alle vittime di incidenti stradali e loro familiari.

Flavia Alaggio
Emanuela Polverari
Genitorialità adottiva

Individuazione di forme terapeutiche e di sostegno post adottivo.Lavoro con i gruppi in ottica sistemica: formazione di gruppi terapeutici con impostazione sistemico relazionale.
(In collaborazione con la sede IIPR di Ancona).

Francesco Canevelli
Psicologia e psicopatologia dello sviluppo, con particolare riguardo alle vicende della genitorialità in età evolutiva

L’area di interesse dedica la sua attività di studio e di applicazione clinica allo studio delle vicende della genitorialità nelle varie fasi dello sviluppo psicologico individuale e del ciclo di vita della famiglia

Cristian Borraccini
Barbara Coacci
Terapia Sistemica di Gruppo

Tema di interesse in quest’area sono sia l’approfondimento che l’applicazione clinica della teoria sistemica alla conduzione dei gruppi.

Matilde Di Mario
Nuovi modelli familiari nei percorsi assistiti per diventare genitori

Accedere ad una nuova integrazione di rappresentazioni genitoriali e filiali che, al netto di resistenze e/o personali posizioni valoriali, consenta al terapeuta, ed al terapeuta in formazione, di aggiungere nuovi e più complessi paradigmi di analisi al fine di operare con realtà genitoriali multiformi le cui discontinuità necessitano di una ridefinizione critica secondo di una prospettiva pluralista e non stigmatizzante.

Maurizio Gallinari
Anna Maria Paulis
Trauma e dissociazione nell’ottica sistemico relazionale

Quest’area di interesse si propone di studiare l’esposizione all’evento traumatico che comporta una serie di esiti differenti e che non si riducono alla sola manifestazione del PTSD del singolo individuo. Le esperienze traumatiche coinvolgono, a più livelli, la persona e i suoi legami relazionali e possono passare, quando non rielaborate alle generazioni successive come esperienze non dette e non dicibili.

Gli esiti dipendono, infatti, da un insieme di variabili personali e relazionali e dall’intersecarsi di queste variabili. I traumi infantili, i disturbi dell’attaccamento, la disregolazione emotiva e sensoriale, il lutto traumatico, aprono la visuale su una complessità tale da richiedere di mettere in campo tutte le conoscenze teoriche e cliniche a disposizione, in un’ottica di integrazione.

Sergio Lupoi
Psicoterapia familiare di gioco

Questo canale comunicativo può essere usato sia con le coppie che con le famiglie.  In particolare con le famiglie con bambini portatori di sintomi si utilizzerà un linguaggio per loro familiare e usufruibile.

Attraverso il Gioco, infatti, il bambino diventerà parte attiva del cambiamento, non rischiando di essere marginalizzato nel processo terapeutico.

Domenica Raffaella Dauccio
Psicologia e sicurezza stradale

Psicologia e sicurezza stradale: strutturazione e attuazione di progetti di prevenzione e sensibilizzazione in ambito di sicurezza stradale; presa in carico di soggetti sottoposti a sostituzione di pena; sostegno psicologico alle vittime di incidenti stradali e loro familiari.

Enrico Visani
Aggiornamenti clinici nella letteratura sistemico-relazionale

Evidenziare le novità in letteratura in termini di teoria, ricerca, trattamento nell’ambito della terapia relazionale e sistemica. Approfondire le dinamiche relazionali e le nuove forme di disagio (individuale, di coppia e familiare) in relazione agli sviluppi della società di oggi.

Mariagrazia Rosano
Tindara Caprì
Ricerca

La ricerca scientifica attuata secondo un’epistemologia sistemico-relazionale consente di osservare e indagare fenomeni complessi (come il comportamento umano, le comunicazioni interpersonali e familiari, le organizzazioni aziendali ed istituzionali) punteggiando sulle relazioni tra gli elementi di quel fenomeno ed il contesto nel quale questo avviene, più che i singoli elementi.

Roberta Mazzaglia
Francesca Gnoffo
Psicologia giuridica

La psicologia giuridica rappresenta oggi per i terapeuti familiari un importante settore di lavoro, in cui si viene sempre più spesso chiamati e dove si possono applicare modelli e strumenti che aiutino ad affrontare meglio i problemi legati – soprattutto, ma non solo – all’affidamento dei minori.

Enza Zarcone
Loredana Migliaccio
Il genoduogramma: un nuovo strumento per la terapia e la supervisione

Il Genoduogramma consiste nella connessione tra il più noto genogramma ed il duogramma. Quest’ultimo si basa sulla narrazione e sulla rielaborazione grafica delle storie di coppia e delle relazioni sentimentali significative lungo tutto l’arco di vita di una persona, a partire dagli innamoramenti infantili.

Enrico Visani
Luigi Schepisi
Ricerca e Clinica

Lo sviluppo e l’approfondimento del legame fra ricerca e clinica nella terapia relazionale e sistemica nella formazione e nella pratica clinica

Aquilino Calce
Laura Vitaloni
Disturbi dell’Alimentazione

Approfondimento teorico-clinico sui Disturbi dell’Alimentazione, comprese le problematiche trasversali connesse a tali disturbi (comorbidità con altre patologie, alexitimia, problematiche legate al controllo e all’impulsività, pensiero dicotomico).

Anna Maria Rapone
Disturbi del comportamento alimentare

Prevenzione, cura e riabilitazione dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA), anche attraverso un approccio di tipo modulare complesso ed integrato (Psichiatra, Psicologo-Psicoterapeuta, Nutrizionista, Medico internista).

Disturbi della differenziazione sessuale (dsd)

Prevenzione, cura e riabilitazione dei Disturbi della Differenziazione Sessuale (DSD) attraverso un approccio multidisciplinare integrato (Genetista, Endocrinologo, Chirurgo, Psicologo-Psicoterapeuta).

Importante l’approccio multidisciplinare che ha come obiettivo: risoluzione delle problematiche funzionale, sessuale, ed estetica (per ripristinare una condizione la più vicina possibile alla normalità, per sventare qualsiasi rischio), scongiurare (prevenire) un disturbo della identità di genere (DIG); scongiurare (prevenire) una ri-assegnazione.

I “lutti” della genitorialità

Prevenzione, cura e sostegno nel percorso (pre, in itinere e post), attraverso un approccio multidisciplinare integrato, sia nelle condizioni di infertilità, che di perdita, che in relazione al percorso di affido e/o adozione.

Conflittualità di coppia - separazione - divorzio

La conflittualità della coppia è sempre una fonte di grande stress per gli adulti e per i bambini, e spesso i soggetti coinvolti hanno nella modalità conflittuale l’unica forma di legame (tossico) possibile.

Il percorso di psicoterapia (qualsiasi sia l’obiettivo) mira quindi alla tutela tutti i soggetti, lavorando sul trauma (e sull’eventuale lutto),con particolare attenzione alla tutela dei figli, che spesso rimangono coinvolti in queste dinamiche (sia se i genitori mantengono lo stato di convivenza, sia se si separano o divorziano).