Genitorialità adottiva

Flavia Alaggio
Emanuela Polverari
Premesse teorico cliniche sull’area di interesse:
  • Genitorialità adottiva: Nella pratica clinica ci troviamo sempre più spesso a lavorare con famiglie che si trovano ad affrontare problematicità nel percorso adottivo. Molte di queste famiglie ci riferiscono di essersi sentite sole, soprattutto nell’affrontare la fase di vita familiare post adozione. L’interesse per il lavoro sulla genitorialità adottiva origina proprio dalla considerazione, derivante dall’esperienza con queste famiglie adottive in terapia, sulla carenza del sostegno post adottivo. Le famiglie ci riferiscono che spesso, anche nella fase di valutazione e preparazione all’adozione, hanno affrontato percorsi con impostazione formativa o seminariale e non con finalità strettamente terapeutica. Gruppi di confronto sono nati a partire da associazioni di genitori adottivi, in un’ ottica di auto mutuo aiuto. Ma la ricerca sulla famiglia adottiva ci dice che uno dei fattori di rischio nel fallimento adottivo, insieme alle caratteristiche del bambino adottato e della famiglia adottiva, risiede nelle caratteristiche dell’intervento professionale. Tali considerazioni ci pongono seri interrogativi sulla necessità di strutturare interventi specifici e professionali nel post adozione. Nei centri clinici nei quali operiamo abbiamo realizzato, o siamo in procinto di realizzare, interventi di gruppo (parent training, incontri di gruppo per coppie con infertilità), che ci stanno sollecitando a riflettere su una modalità di lavoro sistemica per la realizzazione di questi percorsi. Inoltre I cambiamenti sociali, culturali ed economici di questo tempo ci obbligano a studiare forme di terapia che tengano conto di queste trasformazioni.
  • Lavoro con i gruppi in ottica sistemica: Nel modello sistemico gli approcci di gruppo sono stati utilizzati in ambito psichiatrico, con finalità psicoeducative e lavorando con i familiari dei pazienti. In anni recenti la terapia di gruppo in ottica sistemica sta trovando un nuovo interesse, che si sta concretizzando in esperienze terapeutiche di gruppo dedicate a pazienti con problematiche specifiche. L’interesse per questo tema ci pare corrispondere anche ai cambiamenti socio-culturali ai quali andiamo incontro, che ci obbligano a trovare forme terapeutiche maggiormente accessibili per tutti i pazienti. Il lavoro con i gruppi, sebbene tradizionalmente condotto a partire da una matrice psicoanalitica, ci pare essere particolarmente vicino alla teoria sistemica, che possiamo definire come una meta-teoria utilizzabile in diversi contesti e certamente in maniera privilegiata ai contesti di gruppo. Nella pratica clinica stiamo, a vario titolo, lavorando con famiglie che si trovano ad affrontare problematicità nel percorso adottivo. Questo lavoro pone seri interrogativi sulla necessità di strutturare interventi specifici e professionali nel post adozione.
Descrizione dell’area di interesse:

Genitorialità adottiva:

  • Presentazione del lavoro GENITORI E FIGLI ADOTTIVI. PROBLEMATICHE PSICOLOGICHE E FUNZIONI GENITORIALI al Sistemic ed al prossimo convegno FIAP 2019
  • Realizzazione di interventi post adottivi, con famiglie «sintomatiche», attraverso l’utilizzo della psicoterapia sistemica di gruppo, centrati sul sostegno del parenting adottivo

Lavoro con i gruppi in ottica sistemica:

  • Raccolta bibliografica sul tema della psicoterapia sistemica di gruppo
  • Studio di un modello di intervento (analisi dei bisogni emergenti, definizione degli obiettivi e dei destinatari)
  • Presentazione di un lavoro al Sipsic 2018 insieme al gruppo di Ancona
Finalità dell’area di interesse (obiettivi):
  • Rispondere ad una necessità emergente nel lavoro con famiglie che affrontano percorsi adottivi
  • Offrire percorsi di gruppo in ottica sistemica così da poter raggiungere un maggior numero di pazienti
Possibili applicazioni e/o popolazioni cliniche interessate:

Interventi di gruppo (parent training, incontri di gruppo per coppie con infertilità), famiglie adottive

Progetti previsti per il 2018/2019:

Realizzazione di interventi post adottivi, con famiglie «sintomatiche», attraverso l’utilizzo della psicoterapia sistemica di gruppo, centrati sul sostegno del parenting adottivo.

Eventuali programmi di ricerca:

Studio di un modello di intervento (analisi dei bisogni emergenti, definizione degli obiettivi  e dei destinatari).

Indicazioni bibliografiche:

Genitorialità adottiva:

  • Di Sauro R., Marchegiani F. L’adozione, Le radici dell’appartenenza. 2008. Aracne editrice
    Emiliani F. Deprivazione da istituzionalizzazione precoce e attaccamento: non è”roba vecchia.” Articolo pubblicato nella sezione Esperienze della rivista Psicologia Clinica dello Sviluppo (volume 2, anno 2004, pp.353-358).
  • Il post adozione fra progettazione e azione: formazione nelle adozioni internazionali e globalità del percorso adottivo. Studi e ricerche Collana della commissione per la adozioni Internazionali
  • Istituti degli Innocenti. Il Post Adozione tra progettazione e azione. 2008. Studi e Ricerche, collana della commissione per le adozioni internazionali
  • Paradiso L. Parenting Adottivo. Funzioni, stili e competenze genitoriali adottive. 2015 Tangram Edizioni Scientifiche

Gruppi in ottica sistemica:

  • Manuale di Psicoterapia sistemica di gruppo, Tirelli Mosconi, Gonzo-2016;
  • Terapia Sistemica di gruppo, Giordano, Curino-2013
  • Ferrraris L.:  “Famiglia e gruppo come fasi di un processo”, Gruppi Vol.II, N.2, 2000
  • Pontalti C.: “Campo familiare-campo gruppale: dalla psicopatologia all’etica dell’incontro”, Gruppi Vol.II N.2, 2000